Titoli di borsa Italiana: introduzione

Prima di argomentare su quotazioni, azionisti e titoli, è necessario definire di cosa parliamo quando trattiamo un tema come la Borsa. Questa altro non è che un luogo in cui si vanno a incontrare i trader per discutere dei titoli azionari.

I beni negoziati in Borsa si chiamano strumenti finanziari e quello che viene trattato all’interno della Borsa stessa è il mercato dei capitali, ovvero gli scambi di beni, il rapporto domanda/offerta e quello tra venditori/compratori.

Oltre al mercato dei capitali, ci si occupa anche di quello azionario, ovvero quando il soggetto dei negoziati sono i titoli azionari.

Questo tipo di mercato è caratterizzato da un mercato detto primario, in cui le azioni scambiate sono di nuova emissione, e da un mercato di tipo secondario, quando le azioni in questione si trovano in circolazione già da tempo.

Quotazioni Borsa in tempo reale

Indici di Borsa: cosa sono?

Quando si parla di indici borsistici ci si riferisce all’andamento e ai movimenti dei titoli delle azioni, le medie, cioè, dell’andamento dei titoli che fanno capo a determinate aziende. Questo vale per tutte le Borse, sia italiane che estere, e scremando, e classificando, si ricavano le azioni con più potere di mercato rispetto a quelle più deboli.

Gli indici di borsa più importanti, sia nel mercato italiano (Piazza Affari), sia relativi alla Borsa mondiale sono: Nasdaq; S&P 500; Nikkei; FTSE MIB; DAX.

Diverse sono le caratteristiche che costituiscono la natura di questi indici. Possono essere infatti definiti attraverso la loro equivalenza dei fattori di analisi, cioè che tutti i titoli hanno lo stesso peso e rientrano quindi tra gli equally weighted. Gli indici price weighted dipendono, invece, dal valore del titolo in base al prezzo, mentre i value weighted si distinguono dal peso che hanno in borsa in modo proporzionale alla propria capitalizzazione.

Infine esistono i cosiddetti indici di sostenibilità, che incidono sul mercato in base a principi economici e di grandezza.

Borsa Italiana e Borsa Milano: cosa sono?

In Italia, l’indice di borsa più significativo è il FTSE MIB, dato dall’oltre 80% della capitalizzazione di mercato nel nostro Paese e costituito da importanti società nei settori ICB in Italia. Se questo indice chiude in positivo o in negativo, significa che tutti i 40 titoli italiani che lo compongono hanno concluso la loro performance in maniera, appunto, positiva o negativa.

Ogni titolo che compone il FTSE MIB è analizzato in modo autonomo in termini di dimensioni e liquidità per far sì che ogni settore sia rappresentato in modo corretto ed esaustivo.

Titoli borsa di Milano: Indici Italiani maggiormente rappresentativi

Relativamente alla Borsa di Milano, gli indici più rappresentativi sono quattro:
– S&P MIB: si costituisce dalle 40 maggiori società italiane e dalle loro azioni quotate nella Borsa di Milano. (È l’unico indice di prodotti derivati.)
– MIBTEL: raggruppa le azioni quotate su MTA e MTAX, con aggiornamenti minuto per minuto durante tutta la fase di negoziazione. Il MIBTEL è un indice di prezzo, per cui non tiene conto dei frutti periodici che possono essere stai emessi dalle società da cui è costituito.
– All Stars: comprende i titoli di piccole e medie imprese che puntano a una crescita economica futura.
– techSTAR: raccoglie i titoli del settore tecnologico delle società del gruppo STAR.
Indici di Borsa mondiali più importanti.


Gli Indici di Borsa Mondiali in tempo reale sono offerti da Investing.com Italia.

Lo studio e l’analisi degli indici di borsa a livello mondiale, offrono ai trader una visione esauriente dell’andamento dei titoli nel mercato globale.

Il Dow Jones è il maggiore tra gli indici relativi alla Borsa di New York e ha il compito di valutare tecnicamente i ritmi di crescita dell’economia statunitense. Esso raggruppa le 30 maggiori imprese americane in base al loro prezzo.

Il Nasdaq (National Association of Securities Dealers Automated Quotation) rientra nel mercato borsistico elettronico. Vide la luce a Wall Street nel 1971 e si riferisce ai titoli tecnologici della della borsa americana.

S&P 500 sta per Standard & Poor’s, suoi creatori alla fine degli anni Cinquanta. È riferito a 500 aziende americane, quelle maggiormente capitalizzate. Viene utilizzato negli Stati Uniti per misurare l’andamento del mercato azionario in America.

Muovendoci dagli USA verso oriente si arriva alle Borse europee più importanti. A Fancoforte si ritrova l’indice DAX 30, la Borsa tedesca che raccoglie i 30 titoli azionari di maggior capitalizzazione. A Londra, invece, le 100 società quotate al London Stock Exchange a partire dal 1984 fanno capo al FTSE 100. Alla Borsa parigina, infine, si riferisce il CAC 40: oltre a essere uno dei maggiori indici nel sistema Euronext identifica le 40 aziende meglio capitalizzate tra le 100 della Borsa di Parigi.

La Borsa di Tokio, come le altre, non si esime dal presentare il suo indice di maggior valore. Il Nikkei 225 contiene i titoli azionari di tutte le maggiori compagnie giapponesi.

Quotazioni Borsa in tempo reale

I Titoli di Borsa Principali sono offerti da Investing.com Italia.

Migliori Broker Trading Binario testati dal Nostro Staff

Tutte le piattaforme presenti nella lista sono state testate del nostro Staff composto da Traders professionisti ed analisti finanziari.

BrokerRecensione*Vantaggi*Fai Trading
#1BDSwiss
Recensione BDSwiss
Recensione BDSwiss
Sicuro e Affidabile!
Deposito: 100,00€
Profitto: 89%
Conto Vip Gratis
Esclusivo!

Iscriviti Ora!
Visita il Broker
#2IQoption
Recensione iqoption
Recensione 24option
Conto Demo!
Deposito: 10€
Profitto: 91%
Milioni di
trader in tutto
il mondo!

Vai al Broker!
Visita il Broker
#324option
Recensione 24option
Recensione 24option
Segnali Gratuiti!
Deposito: 250,00$
Profitto: 88%
Broker più
utilizzato
al mondo!

Vai al Broker!
Visita il Broker
#4Stockpair
Recensione Stockpair
Recensione Stockpair
Trading Sicuro!
Deposito: 250,00$
Profitto: 85%
Strumenti
professionali!

Vai al Broker!
Visita il Broker
#5Broker ETX capital
Recensione ETX capital
Recensione ETX capital
Rischi limitati!
Deposito: 200,00$
Profitto: 85%
Piattaforma
facile e intuitiva!

Vai al Broker!
Visita il Broker

* Si applicano termini e condizioni del Bonus | Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading di opzioni binarie

N.B.:Tutti I Brokers elencati sono certificati e autorizzati in Italia dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

*Legalità: Licenze e Autorizzazioni del Broker, CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).
*Vantaggi e Bonus: Vantaggi o Bonus progressivi che offrono i Broker al primo deposito.
*Guadagno: il valore percentuale massimo di guadagno che i Brokers offrono nel caso di negozio “In The Money”.
*Deposito minimo: l’importo del deposito minimo o il deposito minimo accettato dal broker per aprire un conto reale.
*Trade minimo: Il valore minimo di denaro accettato dal broker per aprire una transazione di mercato.
*Conto Demo: I Brokers elencati una volta effettuato il primo deposito permettono di negoziare con un conto demo, senza soldi veri.