L’analisi degli asset nelle opzioni binarie

gli asset nel trading binario

Come investire nell’oro


Studiare gli asset su cui si vuole investire è uno step di estrema importanza per investire nel trading online con le opzioni binarie.
Il trader deve, quindi, conoscere, nel modo più completo possibile, ogni singolo aspetto dell’asset, con cui si è scelto di investire.
Informazioni dettagliate, aggiornamenti sui principali fatti, quotazioni e grafici in tempo reale e molto altro, devono essere reperite da tutti gli investitori.

Ogni piattaforma di trading binario offre i propri asset, ma si dividono in quattro grandi categorie: materie prime; le coppie di valute; i maggiori indici; e infine i titoli azionari di società quotate nel mercato borsistico.

Le materie prime, conosciute anche come commodities, vengono suddivise tra materie prime soft, ovvero quelle che vengono coltivate come il grano, il cacao, lo zucchero, etc, e materie prime hard, ovvero quelle che vengono estratte dalla terra, petrolio, oro, argento, e rame. Oggi, ci concentreremo su quest’ultimo, uno dei metalli più utilizzati al mondo.
Certamente non è comune come l’oro e il petrolio, ma può comunque far ottenere profitti elevati nel trading binario.

Il rame, la commodities più richiesta

Il rame è un materiale davvero molto utilizzato soprattutto nella produzione industriale nel settore pubblico, ma anche in quello privato; ma non solo, è alla base per la realizzazione di grandi opere. Inoltre, viene utilizzato nei trasporti e nelle condutture di gas e di acqua potabile, e nella coniazione di monete.
Questo perché il rame è uno dei metalli che detiene le migliori qualità e diverse proprietà fisiche, meccaniche e chimiche, oltre ad avere un prezzo inferiore agli altri metalli.
I mercati finanziari dove viene scambiato maggiormente il rame sono: il London Metal Exchange (LME), e in quantità minori, il New York Mercatile Exchange (NYMEZ) e lo Shanghai Futures Exchange (SFE).
La Cina, oltre a essere un produttore, è il maggiore consumatore di rame, con circa il 40% del fabbisogno mondiale, a seguire viene il Giappone, che invece non è un produttore.

Investire nel rame

Si può investire sul rame attraverso tre strumenti finanziari:

  • trading con le opzioni binarie;
  • contratti a temine Futures;
  • prodotti derivati come i CFD.

Il rame è un asset abbastanza frequente nelle piattaforme di trading binario. In pratica con le opzioni binarie, si investe sull’andamento di questa materia prima e prevedere se il prezzo è maggiore o minore del tasso di strike, ovvero il prezzo d’acquisto iniziale.

I futures, invece, sono contratti standardizzati, in cui colui che compra si impegna a pagare, a una scadenza prefissata, un determinato prezzo in cambio di una specifica quantità di materia prima, in questo caso il rame. I contratti sono già precompilati, per facilitare le pratiche di compravendita. L’estinzione del futures avviene alla scadenza oppure nel momento in cui ne viene stipulato un altro.
I CFD ovvero sono Contratti per differenza. Si tratta, invece, di derivati finanziari, con cui è possibile ottenere profitto dalle variazioni di prezzo su un determinato asset, in questo caso sul rame. I CFD sul rame replicano in modo passivo il prezzo dei futures.

La caratteristica principale del rame è la sua loro volatilità, ovvero ha diverse oscillazioni nel corso di 24 ore, e questo offre ai trader molteplici possibilità di investimento.

I nostri esperti hanno analizzato i grafici storici sul rame, ed è emerso che nel corso degli ultimi anni, il prezzo di questa materia ha avuto un andamento simile per certi aspetti a quello dell’oro: dopo un rialzo dei prezzi, nel 2008 c’è stato invece una discesa, causata dalla crisi di quell’anno, che ha avuto effetti negativi su vari settori, nello specifico, sulla produzione industriale con una conseguente diminuzione della domanda di materie prime. Dal 2011, il rame è tornata verso un livello standard. Nel 2014 si assiste a un drastico calo, così come nel 2015, ovvero i prezzi del rame calano nuovamente di circa il 26%.

Quest’anno, invece, dopo le elezioni di Trump c’è stato un rialzo settimanale di oltre il 10%, e un recupero totale dai minimi pluriennali di gennaio di quasi il 30%, soprattutto a causa della diminuzione della crescita della domanda dei consumatori cinesi.

Gli elementi che influiscono sul prezzo del rame

Se si sceglie di investire sul rame bisogna considerare tutti i fattori che possono incidere sulla quotazione del rame.
Per rilevare i fattori bisogna considerare sia l’offerta, che la domanda.

Per coloro che vendono, ovvero i maggiori estrattori di questa materia prima, che sono Perù, Cina e soprattutto Cile, bisogna seguire i maggiori avvenimenti sociali, politici ed economici, che riguardano questi Paesi perché possono ricadere sulla valutazione del rame.

Mentre, per quanto riguarda coloro che acquistano, bisogna, invece, conoscere quali sono gli Stati che ne fanno un maggiore utilizzo: e sono il Giappone e la Cina. Quest’ultima risulta essere nel podio dei produttori, ma detiene, come abbiamo accennato in precedenza, anche il primato per le importazioni.

Quindi, la stabilità economica della Cina e lo stato di salute dell’industria nipponica, soprattutto quella elettronica, possono influenzare il prezzo del rame.

Infine, come ultimo elemento, il trader deve considerare anche l’incremento della domanda proveniente dai Paesi in via di sviluppo.

Migliori Broker Trading Binario con i quali negoziare in Oro

Tutte le piattaforme presenti nella lista sono state testate del nostro Staff composto da Traders professionisti ed analisti finanziari.

BrokerRecensione*Bonus Esclusivo*Fai Trading
#1BDSwiss
Recensione BDSwiss
Recensione BDSwiss
Sicuro e Affidabile!
Deposito: 100,00€
Profitto: 89%
Conto Vip Gratis
[Conto Esclusivo]
Iscriviti Ora!
Visita il Broker
#224option
Recensione 24option
Recensione 24option
Segnali Gratuiti!
Deposito: 250,00$
Profitto: 88%
Bonus 100%!*
dal 1° deposito!
Segnali Gratis!
Ottieni Bonus!
Visita il Broker
#3Stockpair
Recensione Stockpair
Recensione Stockpair
Trading Sicuro!
Deposito: 250,00$
Profitto: 85%
Bonus 100%!
[Bonus Esclusivo]
Ottieni Bonus!
Visita il Broker
#4Topoption
Recensione Topoption
Recensione Topoption
Legale e Sicuro!
Deposito: 200,00€
Profitto: 85%
Bonus 100%!
[Bonus Esclusivo]
Ottieni Bonus!
Visita il Broker
#5Banc de binary
Recensione Banc de binary
Recensione Banc de binary
Trading Sicuro!
Deposito: 250,00$
Profitto: 91%
Bonus 100%!
[Bonus Eclusivo]
Ottieni Bonus!
Visita il Broker

* Si applicano termini e condizioni del Bonus | Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading di opzioni binarie

N.B.:Tutti I Brokers elencati sono certificati e autorizzati in Italia dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

*Legalità: Licenze e Autorizzazioni del Broker, CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).
*Bonus di Benvenuto: il Bonus progressivo che offre il Broker al primo deposito.
*Guadagno: il valore percentuale massimo di guadagno che i Brokers offrono nel caso di negozio “In The Money”.
*Deposito minimo: l’importo del deposito minimo o il deposito minimo accettato dal broker per aprire un conto reale.
*Trade minimo: Il valore minimo di denaro accettato dal broker per aprire una transazione di mercato.
*Conto Demo: I Brokers elencati una volta effettuato il primo deposito permettono di negoziare con un conto demo, senza soldi veri.