Le medie

La media mobile semplice (SMA)

La media mobile semplice un indicatore tecnico che determina i valori calcolando il prezzo medio di un bene per un numero di periodi selezionati. I prezzi dei periodi selezionati di chiusura sono spesso utilizzati per raggiungere questo obiettivo, ad esempio, un SMA a 10 giorni è determinato aggiungendo i prezzi di chiusura degli ultimi 10 giorni e dividendo il totale per 10.
Vediamo un esempio grafico:

mediamobilesemplice

Come vedete su questa grafico giornaliero abbiamo inserito 3 medie (non inserite casualmente). La prima media mobile è quella a 14 periodi (in questi casi 14 giorni). Questa è la media più veloce quella cioè che reagisce prima in termini di variazione: guardate ad esempio come, nell’ultimo periodo sia cresciuta molto velocemente proprio come il prezzo; questo perchè viene calcolata usando gli ultimi 14 prezzi di chiusura.

Poi abbiamo inserito quelle a 55 giorni e quelle a 200 giorni. Queste due, molto più lente, servono a darci indicazioni diverse. La media a 200 giorni è una sorta di media del prezzo dell’ultimo anno mentre quella a 55 giorni di dice quanto è più o meno la media trimestrale.

Le medie, di solito, vengono usate per “confermare” un andamento più che come indicatori veri e propri anche perchè, per come sono fatte, reagiscono in ritardo rispetto all’andamento dei prezzi.

Per risolvere questo problema si può utilizzare la media mobile “pesata” (weighted moving average o WMA)

La media mobile pesata (WMA)

La media mobile pesata è costruita dando un “peso” maggiore ai prezzi più recenti. Poniamo di avere una media degli ultimi 5 giorni di prezzo e che i prezzi siano, in ordine cronologico: 10, 12, 15, 18, 20. La media mobile semplice sarebbe: 10+12+15+18+20 = 75 che, diviso 5 fa, 15. La media mobile pesata invece andrebbe fatta così: 5 x 20 + 4 x 18 + 3 x 15 + 12 x 2 + 10 x 1 = 251 che va diviso per la somma dei pesi: 5+4+3+2+1 = 15, ossia 251/15 = 16,3.

In tal modo si riesce a dare più valore ai valori più recenti. Osserviamo un grafico:

mediamobilepesata

Come vedete la media pesata ha un andamento sempre più vicino al prezzo attuale di mercato. Se guardate soprattutto l’ultimo periodo vedete come questa risulta più vicina e di molto al prezzo rispetto a quella semplice. Vediamo infine la media esponenziale.

La media mobile esponenziale (EMA)

La media mobile esponenziale si calcola con la seguente formula. Si basa sostanzialmente sul dare un peso alla media precedente.

schermata-2016-11-27-alle-11-32-54

Grazie a questa media viene dato un peso alla media calcolata precedentemente (in tal caso quella semplice) e dando un peso via via progressivo sulla base del tempo al prezzo più recente. Al crescere cioè di T (del tempo in cui ci troviamo) il prezzo recente ha meno valore della media calcolata fino ad oggi. Diciamo che è un modo per evitare che variazione di prezzo recenti molto forti “sporchino” la media.

media-mobile-esponenziale

Un esempio lo abbiamo guardando cosa accade a questo prezzo a luglio. Come vedete abbiamo la media pesata che reagisce molto molto forte al calo di prezzo mentre quella semplice che ci mette molto a reagire. Quella esponenziale dando più peso alla media che all’ultimo prezzo, rende la media meno nervosa!

La media esponenziale, usando la media come fattore del prezzo, risente meno di cambi bruschi del prezzo e, quindi, permette di ignorare o pesare meno movimenti “esagerati” del prezzo.

Quale utilizzare?

Sarà necessario condurre test approfonditi utilizzando entrambi gli indicatori per determinare quale dei due è conforme al vostro obiettivo commerciale.

Medie come strategia

Le medie possono essere usate come strategia. Nel senso che l’incrocio di medie di frequenza diversa sono un segnale importante:

  • una media breve (es 55 giorni) che taglia dal basso verso l’alto una media lunga (es 200 giorni) ci dice che il prezzo andrà verso l’alto (incrocio 55 200 è detto anche Golden Cross)
  • una media breve (es 55 giorni) che taglia dall’alto verso il basso una media lunga (es 200 giorni) ci dice che il prezzo andrà verso il basso (incrocio 55 200 è detto anche Evil Cross)

A prescindere dal tipo, comunque, ricordatevi che le medie reagiscono comunque in ritardo.

goldencross

Lo vedete qui come il golden cross abbia effettivamente anticipato l’andamento del prezzo ma il rialzo è stato comunque ritardato rispetto al movimento.

Migliori Broker Trading Binario testati dal Nostro Staff

Tutte le piattaforme presenti nella lista sono state testate del nostro Staff composto da Traders professionisti ed analisti finanziari.

BrokerRecensione*Caratteristiche*Fai Trading
#1BDSwiss
Recensione BDSwiss
Recensione BDSwiss
Conto VIP Esclusivo!
Deposito: 100,00€
Profitto: 89%*
Conto Vip Gratis
Esclusivo!

Iscriviti Ora!*
Visita il broker!
#2IQoption
Recensione iqoption
Recensione 24option
Deposito minimo 10€!
Deposito: 10€
Profitto: 91%*
Milioni di
trader in tutto
il mondo!

Vai al Broker!*
Visita il broker!
#324option
Recensione 24option
Recensione 24option
Segnali Gratuiti!
Deposito: 250,00$
Profitto: 88%*
Broker più
utilizzato
al mondo!

Vai al Broker!*
Visita il broker!
#4Broker ETX capital
Recensione ETX capital
Recensione ETX capital
Rischi limitati!
Deposito: 200,00$
Profitto: 85%*
Piattaforma
facile e intuitiva!

Vai al Broker!*
Visita il broker!

*Avviso di rischio: Gli investitori possono perdere tutto il loro capitale da trading di opzioni binarie.

*Importo da accreditare a conto in caso di commercio di successo.

Rischia solo il capitale che sei disposto a perdere. Questo messaggio non costituisce un consiglio di investimento.

N.B.:Tutti I Brokers elencati sono certificati e autorizzati in Italia dalla CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

*Legalità: Licenze e Autorizzazioni del Broker, CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).
*Vantaggi e Bonus: Vantaggi o Bonus progressivi che offrono i Broker al primo deposito per Bonus si intendono Bonus pendenti.
*Guadagno: il valore percentuale massimo di guadagno che i Brokers offrono nel caso di negozio “In The Money”.
*Deposito minimo: l’importo del deposito minimo o il deposito minimo accettato dal broker per aprire un conto reale.
*Trade minimo: Il valore minimo di denaro accettato dal broker per aprire una transazione di mercato.
*Conto Demo: I Brokers elencati una volta effettuato il primo deposito permettono di negoziare con un conto demo, senza soldi veri.